• testata01
  • testata02
  • testata03

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Logo del 70°

Logo70

Il 2019 è l'anno del 70° anniversario dell'istituzione del Liceo “Siciliani”. Per la speciale occasione, il nostro logo (realizzato nel 2012) è stato rinnovato, in una versione che è stata presentata in occasione dell'Open Day 2018.

Qui di seguito, la sua descrizione...

AFORISMA

La locuzione in LATINO, tratta dalle Georgiche (II, 489) di Virgilio ed usata in tutte le precedenti versioni del logo, significa letteralmente

“fortunato colui che ha potuto conoscere le cause delle cose”.

Virgilio chiama beato chi sa elevarsi oltre la mentalità ed i pregiudizi del volgo, spaziando in un’atmosfera superiore e, assieme, sapendo penetrare nell’essenza delle cose. Per Virgilio, saggio è colui che si sofferma a pensare alle cause, a ciò che si cela dietro la realtà, e non superficialmente, solo alla loro apparenza.


Vignetta tratta da una storia di Asterix

Virgilio probabilmente si riferisce al FILOSOFO epicureo Lucrezio per cui la vera sapienza, come sarà anche per Hobbes ben 16 secoli dopo, è la

“cognitio rei per causas”

ossia la conoscenza delle cose attraverso le cause. Ancor prima, anche Aristotele affermava (Fisica, I,1,184a,10) che

"verum scire est scire per causas".

ALBERO

Si tratta di un “albero pitagorico”, ossia di una tipologia di frattale costruito sulla base del teorema più famoso della storia, e i cui rami descrivono spirali logaritmiche. È una sorta di ponte tra la MATEMATICA classica e quella più moderna, nel nome di Pitagora, matematico, filosofo, musicista e scienziato ante litteram, che operò – non dimentichiamolo – in Calabria.

I frattali sono oggetti geometrici descritti in modo ricorsivo da equazioni anche molto semplici che, incredibilmente, compaiono ad es. nello studio dei sistemi dinamici e nella teoria del caos. Oggi vengono cioè usati come modelli matematici per descrivere la realtà più complessa.

Ci richiamano il Liceo Matematico, curvatura del Siciliani realizzata in sinergia con l’Univ. della Calabria.

La scala a doppia elica del DNA che ci permette di salire in alto sull’albero richiama invece la Curvatura Biomedica del Siciliani, importantissima novità della nostra offerta formativa.

 

MELA

Richiama l’episodio che ispirò, nel 1666, allo scienziato e filosofo inglese Isaac Newton il passaggio verso la FISICA moderna: la gravità terrestre (studiata da Galileo Galilei) e quella celeste (di Johannes Keplero) sono in realtà la stessa unica, universale forza. Newton accostò i moti del cielo a quelli della terra nella prima grande unificazione della Fisica.

Nel nuovo logo, la mela è morsicata: si riferisce al tragico suicidio di Alan Turing, il crittografo inglese che decifrò il codice della macchina Enigma usata dai nazisti durante la II Guerra Mondiale ed è il padre dell’INFORMATICA. È un modo per richiamare Logos&Techne, la curvatura tecnologica del orientata verso robotica, stampa 3D, coding, elettronica e nanotecnologie.

 

La metafora dell’albero si adatta a rappresentare Galileo, che secondo Italo Calvino è il più grande scrittore ITALIANO di tutti tempi, oltre che il primo vero SCIENZIATO moderno (ecco l’unità della conoscenza). Come scrisse Ugo Foscolo ne I Sepolcri, Galileo ispirò il lavoro di Newton, perché

“vide / sotto l’etereo padiglion rotarsi / più mondi, e il Sole irradîarli immoto,
onde all’Anglo che tanta ala vi stese / sgombrò primo le vie del firmamento”
.

Lo stesso Newton ebbe a scrivere, riconoscente di questa ispirazione unificazione:

“se ho visto più lontano, è perché stavo sulle spalle di giganti”.

 

RADICE

Il ceppo da cui si diparte l’albero, inteso come metafora della conoscenza, è la bandiera dell’Europa; un ceppo su cui, come ci insegna la STORIA, si innesta la nostra Nazione, l’Italia, simboleggiata dal tricolore.

 

DENOMINAZIONE

In basso, nell’intestazione sono messe in evidenza le lettere “L” e “S”, iniziali comuni, per una felice coincidenza, sia alla denominazione della nostra scuola che alla sua tipologia (LS).

In occasione del 70° del liceo, per tutto il 2019 nel logo campeggerà un bel 70 giallo e rosso, colori ufficiali della Città di Catanzaro.

 

AUTORI

Anche Il logo del 70° è opera dell'assistente tecnico Gianluca Gallo, su idea del prof. Nicola Chiriano.

 

Contatti

Sede Centrale:
  via A. Turco
Sede Succursale:
  p.zza Matteotti (pal. Petrucci)

0961.745131 (Centrale)
0961.720200 (Succursale)

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Trovaci su Google Maps

 

Seguici su Facebook